Annunci
ultima ora

La Lombardo Radice – Pappalardo diventa produttore di contenuti. E’ un primato per una scuola del primo ciclo di istruzione

Bambini, cultura e tecnologia. E’ questo il mix che ha portato alla realizzazione di tre audioguide innovative che raccontano le bellezze del Parco archeologico di Selinunte e Cave di Cusa. Impegnati nel progetto sono stati gli alunni dell’Istituto Comprensivo “Radice-Pappalardo”, novelli Ciceroni multimedialidel loro patrimonio. Soddisfatta il dirigente scolastico Maria Rosa Barone che sottolinea come “l’obiettivo della scuola, come in questo caso, deve essere quello di formare cittadini a contatto con la propria terra, seguendo i principi della pedagogia del territorio”. “Il progetto izi.TRAVEL: una piattaforma multimediale per la valorizzazione partecipata della cultura in Sicilia”, patrocinato dal Dipartimento regionale dei Beni culturali e dell’Identità siciliana in collaborazione con l’Università di Catania, è stato realizzato con izi.TRAVEL, la più estesa piattaforma di audioguide digitali, grazie all’idea e alla collaborazione di Giuseppe Salluzzo, presidente della Rete Museale Belicina, che ha messo in contatto i partner. Ore trascorse tra scrittura cooperativa, produzioni di immagini e video, speakeraggio. Il tutto realizzato interamente nei locali scolastici della “Radice-Pappalardo”, che la gode di uno studio di produzione dove i sessantasei speaker hanno realizzato le tracce audio, impersonando e dando voce ai bimbi vissuti più di duemila anni fa nell’antica Selinunte, narrando importanti storie nate all’ombra dei templi sorti alla foce del fiume Modione. A izi travelbreve saranno realizzate le audioguide in versioni inglese e francese. Il sindaco Errante, intervenuto alla presentazione in Aula Consiliare a Palazzo Pignatelli, ha parlato di “passaggio storico per la città. Se a questo aggiungiamo che le voci narranti sono dei bambini, migliore espressione della città, ciò mi rende ancora più orgoglioso”. Tra di loro anche una bambina affetta da “mutismo selettivo” che è riuscita, grazie al progetto, a partecipare ad un percorso di inclusione sociale. “Il progetto è stato un continuo crescendo di entusiasmo e voglia di partecipazione, a tal punto – ha commentato Elisa Bonacini, coordinatrice per l’Università di Catania – che hanno aderito tutti i bambini di tutte le classi con i loro docenti. Un grazie immenso a tutti loro che hanno creduto alla validità dell’iniziativa”. Nella prima audioguida “I piccoli scalpellini raccontano le Cave di Cusa”, le cave di pietra da cui veniva estratto il materiale per la costruzione della polis selinuntina. Nella seconda, traccia “I piccoli Selinuntini raccontano”, viene proposta una sintesi della storia selinuntina, dalla nascita alla conquista cartaginese. Nell’ultima guida, “I templi e le metope – Guida per bambini”, a prendere corpo sono le storie mitologiche scolpite sapientemente sugli importanti bassorilievi rimasti ancora integri. Il direttore del Parco, Enrico Caruso, si è detto entusiasta “che i visitatori siano anche protagonisti, e ciò deve valere soprattutto per le giovani generazioni”. Per ascoltare le audio guide basta scaricare l’applicazione izi.TRAVEL, disponibile per tutte le piattaforme.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...