Annunci
ultima ora

L’importanza del ruolo di front office dei vigili urbani

Un importante presidio di legalità che con poche risorse, umane ed economiche, garantisce il primo confronto tra i cittadini e la pubblica amministrazione. E’ questo il pensiero di Giuseppe Barresi, Dirigente del Settore Polizia Municipale e Protezione Civile. Non si nasconde dietro il burocratese per spiegare criticità e pregi del settore che dirige. “Vorrei che passasse un concetto fondamentale – dichiara Barresi – i vigili non servono a fare cassa al Comune, se i cittadini sono disciplinati non abbiamo bisogno di intervenire, ma se ci sono le infrazioni e siamo presenti non possiamo di certo girarci dall’altra parte. Siamo intervenuti ultimamente in due importantissime aree, quella del Viale Roma e della Via Campobello, cercando di riportare un po’ d’ordine, tra ambulanti e automobilisti indisciplinati. Accedere alla città o percorrere tali aree era diventato impossibile”. Tante le competenze dei Vigili urbani a cui si sono aggiunte ultimamente quelle riguardanti il demanio marittimo, la riserva naturale e il piano parcheggi, ma le risorse umane sono sempre le stesse. “Non c’è la possibilità di impinguare il Corpo come fatto in passato, la legge non ce lo permette, ma una riorganizzazione delle competenze e degli uffici polizia-municipaleporterebbe ad una efficienza maggiore. Le integrazioni orarie al personale contrattista permetterebbero una maggiore presenza sul territorio”. Nel campo della protezione civile le criticità si fanno ancora più evidenti. “E’ ovvio che mi auguri che non ci sia mai una situazione di emergenza, anche perché il comune ha un solo dipendente con le qualifiche per poter operare in tale situazione. Il rapporto con le associazioni di volontariato – continua Barresi – diventa pertanto fondamentale, solo grazie al NOE e ad Angeli per la Vita siamo potuti prontamente intervenire pochi giorni fa a liberare alcuni cittadini intrappolati nelle proprie abitazioni a causa del maltempo. Il monitoraggio del territorio, il supporto durante i grandi eventi e la stretta collaborazione di tutte le associazioni di volontariato presenti al COC con il corpo di polizia municipale sono essenziali per prevenire e far fronte a situazioni di emergenza in cui ci troveremmo impreparati da soli”.  A breve ci sarà una nuova amministrazione e il dirigente Barresi ha le idee chiare su cosa chiedere al prossimo sindaco. “Mi piacerebbe si riconoscesse il ruolo di front office dei vigili urbani, fosse per me non sposterei la sede del comando dal centro cittadino. Spesso il rapporto vigile-cittadino è conflittuale e porta anche a episodi spiacevoli, i cittadini devono avere fiducia nell’Istituzione e noi dobbiamo essere pronti a recepire le loro istanze. Inoltre – conclude Barresi – punterei sulla formazione del personale per affrontare le tante competenze che ci investono”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...